Juliet in Berlin – Letters #10

Lettere

Mi trovi ovunque. Cosí c’é scritto sulla portiera della macchina che mi ha riaccompagnato a casa.

La scritta non é peró fedele alla realtá.

Ti trovo ovunque per un cazzo.

Ma non so neanche se la cosa mi piacerebbe.
Nasce per caso e finisce nel caso.
Forse la casualitá ci porterá e incontrarci nuovamente.
Non credo la volontá.
Come se per conservare l’emozione sia meglio non riviverla piú.

Ho i miei dubbi a riguardo ma li tengo per me.

Il sapore sfocato del cetriolo del Moscow Mule mi rimane sulla lingua tutta la notte riportandomi alla mia storia con te.

Un copione da 160 caratteri di cinema romantico e il ricordo sfuggente di un brivido durato il tempo di un drink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...