I maschi berlinesi da frequentare almeno una volta nella vita #7

Ritratti

Premessa: non ho niente contro gli uomini. Li amo, tutti, indistintamente. Come amo le donne.

Mi piace parlare degli essere umani, mi piace osservarli nella loro routine, nei loro momenti di gioia e nei loro pensieri. Mi piace guardarli, carpirne le ombre perché é un po’ come se mi osservassi dall’esterno. E ogni volta é un differente ed intenso viaggio.

Detto ció ci sono alcuni elementi per cui vale la pena spendere due parole su questo blog.

Il piscione

Personalmente é molto difficile svegliarmi la mattina. Aprire gli occhi, scendere dal letto, “docciarmi”, uscire di casa.

Nel momento in cui metto il piede fuori dal mio microcosmo vorrei intorno a me persone felici che sorridono, ballano, magari canticchiano, il sole che splende, fiori di pesco e profumi di lavanda. La realtá sappiamo tutti che é diversa. Specialmente in quelle giornate in cui, camminando, giro la testa e vedo te, piccolo uomo, incastrato tra due macchine con gli occhiali da sole e la tua t-shirt bianca, sfatto tu stropicciata lei. Colorito pallido verdastro, non so da quale evento techno resusciti. Puzzi di vodka- redbull alle 8 della mattina. Sorridi e mentre lo fai ti reggi il tuo molliccio e sgualcito pene, che purtroppo involontariamente vedo, e pisci all’aria aperta.

La tua immagine mi é rimasta impressa tutto il giorno, mentre bevevo il caffé, mentre, seduta davanti al pc, cercavo la concentrazione per affrontare lunghe ore di chiacchiere e telefonate.

Tutto il giorno l’immagine delle tue mani che avvolgono il tuo pene mi ha perseguitato sin quando ho deciso di eliminare il tuo file dal mio cervello. Ma non ti auguro un risveglio del genere.

Poi, decisi di tornare a casa. La luce lentamente moriva sull’asfalto, ma non era ancora buio. Camminavo ed ecco di nuovo il profilo di un altro piccolo te. Un altro piccolo uomo con il suo molliccio pene che piscia en plein air. Zainetto, capellino, canotta; sorridente, che sembra che pisciare per strada vi faccia sbellicare dalle risate.

Questa volta ero talmente vicino che sono riuscita a sentire il rumore del liquido giallastro che si infrangeva sul marciapiede. Per non parlare del rigolo che scivolava lento verso di me. Se vuoi posso anche descriverti l’odore acre che si sarebbe dilatato nell’aria a breve ma ti assicuro che neanche il ritorno a casa é stato piacevole.

Allora parliamoci chiaro, piccolo uomo.

Hai la fortuna di poter pisciare in piedi. Bene, sono molto contenta per te. Non sai che fatica fare la pipí in sospensione.

Ti chiedo solo alcune cose.

Per esempio: esistono i bagni, cerca di non pisciare per strada, specialmente sui ponti o nei luoghi pubblici al coperto. L’odore stantio della tua pipí entra nelle narici e ci vogliono i sali per far riprendere il senso dell’olfatto dalla brutta esperienza.

Non ce la fai? Resisti, noi donne lo facciamo da secoli. Mentre cammini per andare a lavorare, hai mai visto il delicato sedere di una signorina che prova ad espletare i suoi bisogni primari? Non credo. Non é nostra abitudine abbassarci le mutande per pisciare in pubblico. Magari facciamo tante altre cose senza slip, tipo salire sul palco per urlare sole-cuore-amore, ma é tutta un’altra storia.

Non riesci a resistere? Decidi di pisciare per strada? Non metterti al centro della scena, non fare la superstar. Non metterti sotto il lampione tipo effetto occhio di bue. Cerca un albero, un’aiuola nascosta, una strada secondaria insomma un luogo non visibile.

Mettiti in disparte non tutti vogliono vederti, fai anche un po’ schifo. E poi, quando hai finito, abbi la raffinatezza di sistemarti le braghe e lavarti le mani, almeno saresti un piscione ma a posto.

(Credits: Pinterest)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...