Wasabi for breakfast

Breviario gastronomico made in Japan.

Chi non ha mai visto una puntata di Kiss me Licia o di È quasi magia Johnny alzi la mano. Avete presente che i ragazzetti mangiano sempre una cosa bianca con una piccola striscia nera? Ecco quella cosa si chiama onigiri ed é un triangolo di riso (cosa bianca) avvolto in un alga (la striscia nera). All’interno spesso si trova un pezzetto di pesce. Disponibile in piú versioni, si trova comodamente nel banco frigo dei principali food shop giapponesi. 

L’onigiri é lo spuntino giapponese per eccellenza; noi a metá mattina mangiamo un pacchetto di crackers, i giapponesi una palla di riso con del pesce. Facile, no?

I takoyaki sono delle polpette fritte che all’interno nascondono una sorpresa: un pezzetto di polpo. Sono buonissime e si trovano senza problemi nelle vicinanze di qualche tempio o ciliegio o mercatino giapponese. Vengono servite appena cotte su un vassoietto e con dei grossi stecchini per acchiapparle meglio. Evitate di fare i figoni e mettervi una polpetta tutta intera in bocca: vi ustionate lingua, palato e labbra, trachea e stomaco. 

Credetemi, l’ho provato personalmente, solo per voi.

Gli udon, gli spaghetti giapponesi, sono deliziosi. Inzuppati con carne o tofu e verdure, sono leggeri e saziano sufficientemente, per lo meno piú di due pezzi di tonno crudo. È assolutamente maleducato e poco rispettoso delle tradizioni locali mangiare gli udon senza risucchio. Ebbene si, siete autorizzati a farlo: evvai con il risucchio! Take care per cravatte e camicie. Confermo che si macchiano facilmente.

Tutto quello che vedete di colore verde NON é wasabi.

Toglietevelo dalla testa

Capisco che per la maggior parte degli europei il wasabi rappresenta il peggior incubo che possa capitare in un ristorante giapponese.

So che é difficile da accettare e comprendere ma in Giappone esiste il matcha tea, té verde giapponese, finemente lavorato, che viene usato per fare/colorare dolci, gelati e una serie di altre cose commestibili. 

Il matcha tea é verde. Ricapitoliamo: il verde nel cibo giapponese NON é esclusivamente wasabi.

Taiyaki: i waffel tedeschi in versione giapponese. Spesso a forma di pesce e ripieni di una composta dolce a base di fagioli rossi. Buonissimi. Speciali durante una sessione di shopping compulsivo al centro di Tokyo.

Non si capisce il menú, i plasticoni esposti fuori dal ristorante non convincono, stanchi di sushi e riso? Omelette, questa é l’unica risposta giusta.

Le porzioni sono piccole. Siete di quelle persone con quella fame perenne, atavica, ereditata da generazioni e di cui parlate con orgoglio? Non andate in Giappone. Molto semplice.

Bacchette, bacchette e bacchette. Anche per tagliare le fettine di carne. In bocca al lupo!

Le radici di loto sembrano delle decorazioni e sono deliziose; fritte sono il top!

Kyoto_Comics (2)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...