I want to be single. Senza di te.

La snob loves berlin

Ci mancava lei, la blogger canadese Isabelle Teissier e il suo articolo “Voglio essere single, ma con te”  (tradotto in italiano dalla versione inglese, tradotta a sua volta dalla versione originale in francese apparsa sull’ Huffington Post Quebec, una di quelle traduzioni essenziali ecco). E poi ci mancava la risposta del blogger italiano Gianmaria Tammaro su GQ Italia per affrontare nuovamente i difficili problemi che affrontano le coppie e i single contemporanei. Perché diciamocelo francamente, è dai tempi delle lettere a Cioé che non si vedevano in giro un numero cosí spropositato di articoli sull’argomento. Bionde testimonianze di chi ha raggiunto l’obiettivo della coppia perfetta che si alternano a post disperati di single cronici che cercano di darsi pace enfatizzando i benefici che puó trarre chi non ha, e non per scelta, un partner con cui condividere il brodino nelle fredde serate invernali. Per quanto mi riguarda la veritá é che le dinamiche di coppia sono talmente uniche che non hanno bisogno di nessuna ricetta speciale se non di un pizzico di compromessi e di qualche grammo di sane bugie, mentre chi piange la propria solitudine sentimentale dovrebbe solo cambiare prospettiva e godersi il presente. Qualunque esso sia. E magari adottare un cane.

I maschi berlinesi da frequentare almeno una volta nella vita #7

Ritratti

Premessa: non ho niente contro gli uomini. Li amo, tutti, indistintamente. Come amo le donne.

Mi piace parlare degli essere umani, mi piace osservarli nella loro routine, nei loro momenti di gioia e nei loro pensieri. Mi piace guardarli, carpirne le ombre perché é un po’ come se mi osservassi dall’esterno. E ogni volta é un differente ed intenso viaggio.

Juliet in Berlin – Letters #11

Lettere

Ma l’hai capito che la tua voce mi spoglia più delle tue mani? Mi rende ogni volta più vulnerabile. In qualche modo fragile.

Le mie ombre nel tuo sguardo. Il tuo profilo disegnato sulla mia pelle.

È difficile lasciarmi senza parole ma tu ci riesci sempre. E poi come sempre mi lasci. 

Nuda e con in bocca solo il sapore amaro della tua assenza.

 

(Credits: Pinterest)